News

LE COLICHE NEL CAVALLO: come prevenirle e gestirle.

Autore: Adriano Pacini, Medico Veterinario, Ippiatra



LE COLICHE NEL CAVALLO: come prevenirle e gestirle.
Ci sarebbe da parlare veramente tanto sull'argomento, ma cercherò di riassumere i principali punti che potrebbero semplificare il management e magari evitare al massimo episodi di sindrome colica.
La colica non è una patologia, ma un sintomo definito come dolore acuto addominale: il classico "mal di pancia".
È uno dei disturbi più temuti per i nostri cavalli e purtroppo tra le prime cause di morte.
Scopriamo insieme da cosa è causata, quali sono i segnali di una colica in corso e cosa fare per prevenirla.
Le cause principali di colica nel cavallo sono:
-  spasmi intestinali,
-  accumulo di gas,
-  costipazione,
-  ostruzioni,
-  torsioni,
-  dislocazioni,
-  ernie,
-  dilatazione gastrica,
-  ulcere gastriche.
-  Etc.

A volte la colica può essere causata semplicemente da un defaticamento affrettato fatto dopo un lavoro intenso.
Qualunque sia la possibile causa, è stato ampiamente dimostrato che una cattiva nutrizione, inadeguata per composizione e per modalità di consumo, aumenta in modo significativo il rischio di colica. Ecco alcuni tra i fattori predisponenti:

Alimentazione: in condizioni ottimali, i cavalli dovrebbero essere nutriti con fieno contenente un'adeguata quota proteica e con una quantità di energia sufficiente a consentire che almeno il 60% del fabbisogno venga coperto dalla quantità di fieno che ogni singolo cavallo può assumere in un giorno (circa 3% del peso corporeo).
Ogni altro apporto energetico potrà essere fornito mediante mangimi concentrati. Nei casi particolari in cui i cavalli siano nutriti con elevate quantità di cereali, per coprire i fabbisogni energetici è necessario controllare rigorosamente la dieta, l'attività fisica e le modalità di allevamento.
Un altro punto di fondamentale importanza è la frequenza dei pasti che deve essere di almeno 3 volte al giorno.

-POSSIBILI CAUSE:

1. Predisposizione. L'intestino del cavallo è lungo circa 30 metri ed alcune parti estremamente mobili: se il cavallo è particolarmente delicato, è sufficiente uno sbalzo di temperatura o un'asciugatura frettolosa prima del rientro ai box per scatenare gli spasmi.
2. Costipazione. Se le feci si accumulano nell'intestino, soprattutto se non adeguatamente idratate arrivano anche a bloccarlo.
3. Alimentazione. Se il cavallo si nutre con fieno non maturo, erba fresca o troppi cereali, questi alimenti possono fermentare nell'intestino e provocare dolorosi episodi di meteorismo, similmente a quello che avviene con un TICCHIO D'APPOGGIO dove il cavallo tramite questo tic nervoso risucchia aria all'interno dello stomaco e può diventare oltre che un serio disturbo comportamentale, un fattore scatenante la coliche timpaniche dovuto all'accumulo eccessivo dell'aria ingerita.
4. Diete a prevalenza di alimenti secchi, senza acqua a disposizione
5. Foraggio scarso e di scarsa qualità
6. Pochi pasti al giorno con lunghi intervalli di digiuno
7. Bruschi cambi alimentari
8. Alimentazione ad elevato contenuto di cereali - concentrati
9. Beverate fredde dopo aver lavorato.
10. Etc. etc.

-Come capire se è in corso una colica?

Le probabilità di sopravvivenza di un cavallo in colica, a seconda della natura, si riducono con il passare delle ore. Una diagnosi precoce e un intervento tempestivo del veterinario possono davvero fare la differenza tra la vita e la morte del cavallo.
Se noti che:

- si guarda il fianco e solleva il labbro superiore;
- Suda,
- Si calcia l'addome con le zampe posteriori;
- È agitato,
- Non ha mangiato,
- Batte la zampa contro la porta del box per attirare l'attenzione;
- Assume la posizione per urinare e si stira o addirittura si rotola a terra o è insofferente

contatta immediatamente il tuo veterinario di fiducia. Solo un medico è in grado di valutare le sue effettive condizioni e decidere il da farsi. Alcuni tipi di colica si risolvono in modo spontaneo o con la somministrazione di medicinali, altri richiedono un intervento chirurgico ed il ricovero in clinica.
Tengo a precisare che non è detto comunque che il ricovero in clinica implichi la chirurgia, ma semplicemente avere un costante controllo del paziente e valutare dinamicamente il giusto approccio terapeutico da adottare in maniera efficace.

-Cosa fare mentre aspetti il veterinario?

Nell'attesa dell'arrivo del veterinario, ricordati di togliere il cibo dalla mangiatoia e, soprattutto, non lasciare mai da solo il tuo cavallo: durante gli attacchi di dolore potrebbe ferirsi urtando contro le pareti del box o altri oggetti. La tua presenza sarà poi per lui di grande conforto, ma presta sempre attenzione perché in preda a dolore il cavallo potrebbe agitarsi e fare inavvertitamente del male.
Cerca di farlo passeggiare, ma senza esagerare: il movimento aiuta l'intestino a recuperare la sua posizione corretta e la giusta mobilità ma non c'è assolutamente bisogno di camminare per ore.
Non somministrare medicinali senza l'indicazione del medico, potresti causare più danno che beneficio.

-Esiste un modo per evitare la colica del cavallo?

Purtroppo non puoi impedire che una colica colpisca il tuo cavallo, specialmente se è predisposto a questo problema. Alcune attenzioni quotidiane possono però aiutarti ad identificare possibili disturbi prima che diventino un problema e aiutare il tuo cavallo a rimanere in salute più a lungo:
* evita che diventi troppo sedentario (il cavallo "fermo" è più soggetto alla colica di un cavallo attivo), abbina alla routine di grooming quotidiano un po’ di movimento.
* assicurati che si muova regolarmente come farebbe in natura.
* pianifica un controllo almeno annuale ai denti (una cattiva masticazione può dare problemi di digestione e quindi stressare l'intestino del cavallo)
* Parassitosi - l'attuazione di trattamenti antielmintici regolari è alla base dei programmi di controllo prevenendo le lesioni, spesso irreversibili, che i parassiti gastrointestinali e le larve migranti provocano all'apparato gastro enterico.
* offri dei pasti ridotti ma più frequenti, abbinati magari a qualche integratore.
* E' importantissimo per la salute del cavallo scegliere un foraggio di qualità, che assicuri il dovuto apporto di fibra, e che sia a disposizione del cavallo in quantità adeguata e per tempi sufficientemente lunghi.

Per quel che concerne il grado di incidenza del disturbo, la colica può manifestarsi in qualsiasi cavallo, indipendentemente dall'età e dal sesso.

Tutto sembra essere dunque nelle nostre mani.
Riconoscere una colica e agire tempestivamente permette al nostro compagno di avere tutte le chance per la sopravvivenza e per una positiva prognosi e, qualora tutte le precauzioni prese per scongiurare il suo presentarsi non siano sufficienti, la cosa fondamentale, ricordiamolo, è una sola: NON PERDERE TEMPO.

Fino a che non avremo compreso tutti i meccanismi interni dell'intestino degli equini, le coliche continueranno a rappresentare un problema che i proprietari dovranno affrontare.

Caratteristiche
  • Patologie
Video Presentazione
Registrati, Carica Crediti, Videochiama!
Per "incontrare" medici veterinari qualificati sempre raggiungibili in ogni momento, con qualsiasi sistema operativo, e per ottenere i migliori suggerimenti per la salute e il benessere del tuo animale.




News
Dicono di noi
Download App VetOnLine24
Scopri la Nuova App di VetOnline24
Effettua il download per il tuo smartphone.

Scegli il download in funzione del tuo sistema operativo.
Clicca su Apple Store o Google Play per cominciare il download.
Contatta VetOnLine24
Se vuoi segnalare eventi relativi al mondo animale, far porre all’attenzione un argomento su cui avresti bisogno di informazioni qualificate, o semplicemente hai dubbi o domande sulla nostra piattaforma e sull’app VetOnLine24, registrati e compila il form all’interno della piattaforma.
Veterinari Online
24 ore su 24
Senza appuntamento
Copyright © 2017 VetOnLine24 - di LGF srl - P.IVA 13674721009